Cerca
Close this search box.

Dopo di Noi

Cosa OFFRE:

La finalità che si intende perseguire con questo servizio è la promozione e la realizzazione di soluzioni innovative, che offrano alle persone con disabilità grave la possibilità di esercitare il diritto di vivere nella società, con libertà di scelta e autonomia, trovando alternative possibili all’istituzionalizzazione.

1- Mi alleno a prendere casa: interventi diurni e fine settimana. Sosteniamo la possibilità per persone con disabilità di rendersi maggiormente autonomi nella gestione della vita quotidiana e nelle relazioni con gli altri. E’ un’opportunità per imparare a gestire la vita in casa e fuori, nei rapporti con gli amici, con i colleghi, con le persone che si incontrano nelle varie attività. Gli interventi saranno svolti sia in appartamenti messi a disposizione della Cooperativa sia nel contesto cittadino. I COSTI SONO SOSTENUTI DAL VOUCHER ACCOMPAGNAMENTO ALL’AUTONOMIA, QUINDI GRATUITI PER GLI UTENTI.

2- Durante noi: (voucher fino a 600€) un voucher annuale propedeutico all’attivazione e/o mantenimento del percorso di emancipazione, finalizzato ad assicurare specifiche attività di sostegno al contesto familiare (genitori/caregiver/ altri familiari). La Cooperativa intende gestire anche le attività di consulenza e sostegno alle relazioni familiari attraverso percorsi per singole famiglie e per gruppi di famiglie. Anche gli incontri di rete con i soggetti coinvolti e quelli di confronto nell’ambito della valutazione multidimensionale fanno parte delle consulenze a favore del progetto di vita. Le figure impiegate in tali attività, in base alle esigenze e ai bisogni che potrebbero emergere saranno: psicologi, educatori o operatori sociali. I COSTI SONO SOSTENUTI DAL VOUCHER ACCOMPAGNAMENTO ALL’AUTONOMIA, QUINDI GRATUITI PER GLI UTENTI.

3- Le mie chiavi di casa (interventi residenziali): sosteniamo la possibilità per persone con disabilità di condurre una vita autonoma in contesti a misura di “vita libera”. Gli ospiti potranno vivere per un tempo stabilito in una unità abitativa al fine di sperimentare percorsi di emancipazione familiare e abitativa durante i quali mettere in gioco le proprie capacità e superare difficoltà e timori. Il personale educativo è impegnato negli appartamenti per 5 ore al giorno per 7 giorni settimanali per supportare la convivenza e per sostenere percorsi di inserimento sociale che valorizzino la possibilità di vivere rapporti significativi con la comunità. La collocazione dell’appartamento è a Sondrio in Via Ragazzi del 99, in centro città, al secondo piano della struttura che ospita l’Albergo Etico dell’Impresa Sociale “Buona Visione” e che ospiterà anche altre persone con disabilità. LA QUOTA MENSILE A CARICO DELLA PERSONA VIENE DECURTATA DALLE RISORSE DEL VOUCHER DEL DOPO DI NOI E DAL CONTRIBUTO IN AMBITO PNRR.

A chi è rivolto:

Il progetto si rivolge a persone adulte con disabilità grave e prioritariamente prive del sostegno familiare in quanto: mancanti di entrambi i genitori, i genitori non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale, si considera la prospettiva del venir meno del sostegno familiare. 

Obiettivi: – sostenere modelli organizzativi di vita autonoma innovativi e sostenibili attraverso sinergie efficaci di convivenza tra le persone; – sostenere modelli organizzativi di vita autonoma innovativi e sostenibili per ragazzi disabili attraverso sinergie efficaci di interventi diurni; – supportare i genitori e i familiari nel riconoscimento delle competenze e delle autonomie dei propri figli; – coinvolgere le associazioni di volontari e di familiari nel sostegno ai progetti di inclusione per persone con disabilità.

Come ATTIVARE il servizio

La valutazione sulla necessità/opportunità di attivare il servizio è effettuata dal Servizio Sociale di Piano di Sondrio di concerto con l’ASST. Qualora il nucleo familiare fosse noto solo al servizio specialistico quest’ultimo provvederà a coinvolgere il Servizio Sociale per avviare la valutazione congiunta, previa autorizzazione dei genitori/tutori/Ads.

 L’attivazione del servizio avverrà a seguito di una presentazione, da parte della persona interessata o dal tutore/amministratore di sostegno, di una domanda su apposito modulo fornito dall’Ufficio di Piano. La domanda sarà ulteriormente oggetto di valutazione da parte di apposita commissione, composta da operatori dell’Ufficio di Piano di Sondrio e dell’ASST.